L’ultima torta dell’anno..

tronchetto sg3Ho chiuso la parte “dolce” del 2013 con un tronchetto della felicità, un dolce tipico della tradizione francese che io ho preparato in versione senza glutine e senza frutta a guscio*. L’occasione era un compleanno del 31 Dicembre, ed essendo ancora in clima natalizio ho pensato a questo dolcetto che avevo preparato anche pochi giorni prima proprio per il pranzo di Natale..

 

 

 

 

 

Per la ricetta della pasta biscotto nella versione gluten free ho fatto riferimento al blog de lagaiaceliaca, dal quale rubo spesso degli ottimi spunti, e devo dire che il risultato finale era davvero ottimo!
La pasta biscotto questa volta era al cacao, e appena tolta dal forno l’ho arrotolata con la sua carta forno usata in cottura in un telo da cucina umido. Dopo circa un minuto l’ho srotolata, ho tolto la carta forno, ne ho messo un foglio nuovo e ho nuovamente arrotolato il tutto nel telo umido lasciando raffreddare l’impasto (ci vogliono circa 20-30 minuti).
Per la farcitura ho preparato una dose di crema al mascarpone con la quale ho farcito abbondantemente la pasta biscotto stesa, e poi l’ho delicatamente avvolta su sè stessa assecondando la forma acquisita dall’impasto mentre si raffreddava.

tronchetto6

A differenza della pasta biscotto normale quella senza glutine ha maggior tendenza a sbriciolarsi e a formare dei piccoli buchi, ma non è stato un problema perchè ho ricoperto il tutto con la ganache al cioccolato fondente che ha mimetizzato alla perfezione questi piccoli difetti.

tronchetto sg2

Ho disposto il tronchetto sul vassoio da portata tagliandone dei piccoli pezzi con cui comporre i “rami” (per ottenere circa 25 porzioni avevo raddoppiato le dosi della ricetta e avevo quindi due tronchetti da assemblare tra loro), e poi ho ultimato la copertura con spatolate irregolari di ganache.
Infine avevo preparato dei piccoli decori veloci in cioccolato plastico, delle ghiande, dei funghetti e uno scoiattolo a far capolino da un ramo..

tronchetto sg4

eccola finita!

tronchetto sg

 

*Una delle invitate mi ha detto di essere allergica alla frutta a guscio, in particolare alle nocciole, e mi ha riferito che la dicitura “può contenere tracce di frutta a guscio” riportata sulla confezione della cioccolata nel suo caso le consente di consumarla tranquillamente in quanto l’eventuale contaminazione è comunque sotto il livello di pericolo..ma essendo un tema molto delicato non so se questo valga per tutte le forme di intolleranza o allergia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *